header blog
logot

BLOG

31/03/2016, 19:29

crea tu sitio; Flazio; Experience; Flazio Experience; SEO; Contenidos; Less is more; Google; indexación sitio; instrumentos para la indexación; optimizar los motores de búsqueda; banner; publicidad; ganar con los banner; studia la competencia;



Le-5-cose-da-fare-quando-crei-un-sito
Le-5-cose-da-fare-quando-crei-un-sito


 



1) Studia gli Altri 


Prima di buttarti a capofitto nella costruzione del sito, specie se non sai esattamente da dove partire, il primo consiglio che posso darti è: studia la concorrenza!
Guardare siti fatti da altri ti dà un’idea di come impostare la struttura del sito e anche dei contenuti da inserire.

Devi creare un sito per un ristorante? O per una struttura alberghiera? O mostrare il tuo portfolio fotografico online? Ti basterà cercare su google le parole chiave rilevanti per il tuo settore (es. fotografo milano) e ottenere così dei siti fatti da altri dai quali cominciare a capirne un po’ di più.

Non si tratta di copiare: è semplicemente un passaggio utilissimo per non partire da zero (la ruota è già stata inventata, non reinventarla anche tu!) e confrontarsi con il lavoro di chi ha già speso del tempo nel creare un sito del tuo settore.

Ti consiglio di non fermarti ai primi 2 o 3 risultati.

Quando hai di fronte un sito già fatto dovresti porti una serie di domande:
- Quali e quante sono le pagine? Oltre la pagina principale, chiamata Home, esistono anche altre pagine come "Chi Siamo" e "Contatti"? Quali altre?
- Il sito contiene una sezione "blog" o "news"? E’ aggiornata con frequenza?
- Che colori sono stati scelti? Esiste un marchio? C’è coerenza tra i colori del marchio e gli altri?
- Dov’è posizionato il menù di navigazione?
- Cosa c’è nell’intestazione (o header) delle pagine? Cosa c’è nel piè di pagina (o footer) ? Le informazioni in header e footer sono coerenti da pagina a pagina?
- Quali sono le pagine in cui vengono richieste azioni dall’utente finale? (ad es. iscrizione a newsletter, form contatti e così via)

Metti insieme le risposte a queste domande. Man mano che andrai avanti e vedrai un numero sempre maggiore di siti ti renderai conto che alcune "buone pratiche" vanno ripetendosi e cominceranno a diventarti familiari e affinerai anche il gusto estetico.



2) Setta Obiettivi e Requisiti


Avendo studiato i siti della concorrenza ti sarai fatta anche un’idea sugli obiettivi che essi vogliono raggiungere.

Ecco alcuni tipi di obiettivo:
- Fare iscrivere utenti alla propria newsletter
- Spingere i visitatori a contattarti tramite un modulo contatti
- Ottenere più visite possibili per guadagnare in pubblicità (ad esempio per un portale o blog di informazione)
- Vendere (per siti e-commerce) o aumentare le proprie prenotazioni (per servizi ricettivi)
- Essere una vetrina online per rafforzare il proprio brand e chiarire la propria mission e servizi agli utenti

Dal punto di vista di chi lo visiterà il tuo sito deve assolvere a tre requisiti fondamentali:
- Essere facilmente navigabile
- Mostrare in maniera chiara e completa ciò che fai
- Essere utile per il tuo cliente

Se riuscirai a mettere la spunta su questi tre requisiti, con maggior facilità raggiungerai gli obiettivi che ti sei prefissato.



3) Pensa a una Struttura per il Tuo Sito


Avrai sin qui chiarito quali sono i siti più utili nel ventaglio della concorrenza e quali obiettivi vuoi raggiungere.
E’ giunta l’ora di passare alla pratica: devi decidere la struttura del tuo sito.

Ti faccio un esempio concreto.

Supponiamo tu gestisca un ristorante e che il tuo sito abbia come obiettivo oltre quello della visibilità della tua vetrina online, anche creare un modo semplice per contattarti.

Ha senso allora avere:
- Una pagina "Chi siamo" dove presenti la tua attività, l’anno in cui hai cominciato a lavorare, una foto del personale e tutto quello che serva a capire l’amore che metti nel creare le tue pietanze
- Una pagina "Menù" che parli delle specialità, per far venire l’acquolina in bocca ai tuoi visitatori.
- Una pagina "Contatti" con una mappa utile per fare arrivare i tuoi clienti dritti alla meta e un modulo per farti contattare online

Potresti in un secondo momento aggiungere altre pagine come: "La Sala" con le foto dei locali che accoglieranno i tuoi clienti e una sezione "Blog" (o "News") con le ultime novità, o articoli che possono risultare interessanti e rilevanti per chi visita il tuo sito. 
Più aggiorni il tuo sito, maggiori sono le chance di essere trovati su Google e sugli altri motori di ricerca.

Tutte le pagine devono essere ben collegate tra di loro tramite un menù fisso e ben riconoscibile.

Con queste cose in testa puoi metterti a lavoro su Flazio!

Se non sei ancora molto pratico, e quindi cominciare un sito dalla "pagina bianca" è ancora un’attività troppo complessa, ti consigliamo di partire da un template pre-organizzato che detti la struttura base, e che potrai adattare alla tua attività.

Flazio ha molte videoguide che possono essere d’aiuto per l’utilizzo dei suoi componenti. 
Se non l’hai già fatto ti consiglio di cominciare da questa guida qua.



4) Usa Strutture Semplici e Contenuti di Qualità


C’è un detto inglese che si adatta alla perfezione a questo quarto consiglio.
"Less is more", ossia letteralmente "meno è più", oppure, detta in maniera più estesa, "con meno cose avrai un effetto migliore".

Non c’è bisogno di utilizzare centinaia di oggetti all’interno di una pagina, la semplicità è sempre da preferire a un eccesso di informazione. Oltre a rendere più veloce il caricamento di una pagina, requisito fondamentale, soprattutto per chi naviga in mobilità.

Gli spazi bianchi tra i paragrafi li rendono più ariosi e di facile lettura.
Usa immagini evocative e mai sgranate, e, per i testi, controlla che siano sempre facili da leggere e privi di o-rrori grammaticali.

Ho un vecchio, ma sempre attuale pezzo del blog che ti dice quali sono gli errori che non dovresti commettere quando crei un sito: ti consiglio di leggerlo qua!

Ti consiglio anche quest’altro articolo che parla di come rendere migliore la tua home page, ossia la pagina d’ingresso al tuo sito. Eccolo qui.



5) Fatti Trovare da Tutti


Farsi trovare da più visitatori possibili è quasi certamente lo scopo principale di un sito web, e quindi del tuo.
Considera che il traffico mobile aumenta in maniera esponenziale: per questo motivo non dimenticare di rendere il tuo sito visibile su smartphone e tablet. 

Abbiamo dedicato una videoguida sulla funzionalità mobile di Flazio, la trovi qui.

E ora che ho il sito? Te lo dico con una piccola appendice a questo paragrafo.

Ricorda sempre che creare un Sito non è Punto di Arrivo!

Le tecniche da portare avanti possono essere tante e tutte più o meno efficaci, ma necessitano di pazienza e strategia. 

Ne citiamo alcune, ma ciascuna di queste necessita di approfondimenti:
- Ottimizza il tuo sito utilizzando le parole (o ancor meglio, i concetti semantici) che i clienti cercano. Per altri dettagli ti rimandiamo alla lettura di un nostro articolo dedicato alla SEO, qui
- Usa i Social Network per stringere relazioni coi tuoi clienti. I social sono il modo migliore per distribuire contenuti di qualità, per ascoltare i tuoi clienti e ovviamente a veicolare traffico sul tuo sito
- Metti un po’ di budget su campagne a pagamento: social network e pubblicità google possono portare sul tuo sito contatti che stanno dentro il tuo target ideale
- Usa le P.R. Digitali: fai rete, conosci i portali che potrebbero portarti traffico e proponi loro di inserire un link verso il tuo sito, sia per ottenere più traffico, che per migliorare il tuo posizionamento SEO

Come vedi ci sono tantissime tecniche per portare i clienti sul tuo sito (e non te le abbiamo mostrate tutte!) quindi non considerare il lavoro di creazione di un sito, come un punto di arrivo. Più in là approfondiremo alcune di queste tecniche.

E’ arrivato il momento giusto per sbracciarsi!

Ti ricordiamo che Flazio dispone di un team che può aiutarti nella costruzione del sito e anche nella sua promozione: per maggiori informazioni sulla Flazio Experience, clicca qua.



1
Top 10 News
Newsletter
Archivio

Ultimi articoli

Le 5 cose da fare quando crei un sito

31/03/2016, 19:29

Le-5-cose-da-fare-quando-crei-un-sitoLe-5-cose-da-fare-quando-crei-un-sito

logofoter